Conoscenza, esperienza e filosofia letteraria

«Ars poetica» di Franco Ferrucci

Ho letto un libriccino: un concentrato di conoscenza, esperienza, e filosofia letteraria (si dice?), di quella sana, di quella che piace a me, il tutto applicato all’arte di scrivere. “Ars poetica” è il titolo di questo “trattato” scritto con trasporto, con sincera passione (la si percepisce in ogni frase) da Franco Ferrucci. 
Avrei già voglia di rileggerlo. E mi capita raramente. Era parecchio tempo che non sottolineavo tanto le pagine di un libro.

È piacevole, facile, curioso, interessante ma soprattutto intelligente (per me è intelligente ciò in cui riconosco delle verità). O almeno a me così pare. Alla fin fine sono 175 pagine sul/i narratore/i che si trova/no in chi si pone a confronto con la scrittura, come questi prendono possesso dell’opera vivendo individualmente o coesistendo in un mondo con il quale non si può far a meno di rapportarci. Parla di modelli da imparare e poi distruggere. Crea distinzione tra chi crea e chi imita. Mette i confini tra immaginario e realtà, per poi mescolarli e confonderli inesorabilmente. Si interroga sui grandi mostrando il loro fianco, le loro debolezze interne, il loro animo, il loro narratore. Che sono i punti di forza di intramontabili tentativi spesso riusciti di distaccarsi dai modelli conosciuti, attraverso la conoscenza degli stessi. Insomma un grande libro molto utile. Per cui ringrazio ancora di cuore chi me lo ha consigliato e prestato. Ora l’ho comperato!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...